Piano editoriale e calendario editoriale: quali sono le differenze?

Per essere presenti sui social in maniera efficace e raggiungere i propri obiettivi di crescita o business il piano editoriale e il calendario editoriale sono aspetti strategici di cui non possiamo fare a meno.

Si tratta di due strumenti che possono essere facilmente confusi, ma hanno struttura e scopi differenti. Che ora andiamo ad approfondire insieme!

Che cos’è il piano editoriale?

Il piano editoriale è un documento che va stilato prima del Calendario editoriale ed ha una funzione ben precisa: serve ad organizzare le idee e pianificare i contenuti che vogliamo postare sui nostri profili social. Una sorta di “ricetta generale” per la comunicazione social in cui si vanno a dettagliare: argomenti di cui si intende parlare, tipologia di contenuti, immagini/video che si vogliono utilizzare e su quali piattaforme si ha intenzione di pubblicarli.

Queste sono le informazioni di base, ma possiamo arricchire il piano editoriale dettagliando i copy, gli hashtag se abbiamo un piano editoriale dedicato ad Instagram (se non ce l’hai ti consiglio di prepararlo e di pensare a pianificare il tuo feed) , keywords (per il piano editoriale del tuo sito web o blog) ed eventuali note aggiuntive (utili se il piano editoriale sarà condiviso da più editor).

Prima di crearlo è fondamentale studiare la parte strategica, considerando il target di riferimento, gli obiettivi della propria comunicazione e il tone of voice che si intende adottare.

Perché è importante pianificare?

  • Consente di tenere sotto controllo ed organizzare al meglio i contenuti
  • Garantisce di ottenere una pubblicazione costante e mai lasciata al caso
  • Permette di risparmiare tempo (avere un piano da seguire consente un grosso risparmio di energie e risorse)
  • Dà modo di organizzare i contenuti per tutte le piattaforme su cui si è presenti (è importante infatti andare a creare un piano editoriale per ciascun canale utilizzato: social, blog, newsletter ecc).

Che cos’è il calendario editoriale?

Il calendario editoriale non è altro che la declinazione mensile/settimanale/giornaliera del piano editoriale.
Quindi se nel piano editoriale andiamo a dettagliare il chi, cosa, dove e come, nel calendario editoriale andremo a compiere un step in più decidendo il quando, il giorno e l’ora precise in cui si posterà un determinato contenuto sulla piattaforma prestabilita.

A questo scopo sarà utile costruire un file (io mi trovo benissimo con i fogli Excel o con Google Calendar, ma si possono utilizzare tanti altri software e pianificatori).
L’importante è inserire – dentro il calendario suddiviso per le varie piattaforme/canali – tutte le informazioni fondamentali, ovvero:

  • Foto
  • Copy e didascalie
  • Hashtag o keywords
  • Autore (se si lavora in team)
  • Campagne/lanci prodotto
  • Festività importanti per l’attività

Piano editoriale e calendario editoriale: tu li hai già preparati?

Hai già realizzato il tuo piano e il tuo calendario editoriale?
Se non l’hai ancora fatto spero di averti aiutato a fare chiarezza e averti dato qualche spunto per realizzarlo!