Crea un feed Instagram che ti rispecchia!

Quando mi trovo nelle Consulenze social a tu per tu, spesso la prima cosa che mi viene richiesta è:”Come posso migliorare il mio feed?“.

Perchè si sa, a prescindere che tu abbia un personal brand oppure gestisca una pagina aziendale per un tuo business, su Instagram ciò che colpisce al primo sguardo è senza dubbio il tuo feed. D’altronde stiamo parlando di un social visivo, dove l’immagine la fa innegabilmente da padrone.

Ecco perché ho deciso di condividere con te alcuni step da seguire per lavorare sul tuo feed per ottenere una gallery che ti soddisfi, ma soprattutto comunichi esattamente chi sei e di cosa ti occupi.

Pensa a ciò che vuoi comunicare

Prima di iniziare a scattare, editare e pubblicare foto sul tuo profilo ti consiglio di porti alcune semplici (ma non banali) domande, perché queste ti aiuteranno a definire la direzione nella quale andare.

  • Chi è il tuo target?
  • Come ti vuoi posizionare all’interno della tua nicchia? Cosa vuoi che ti distingua?
  • Cosa vuoi comunicare/trasmettere a chi ti segue?

Decidere i temi di cui parlare e come comunicarli sarà il primo passo fondamentale per ottenere un feed che ti rispecchia.
Per questo passaggio ti consiglio di prenderti tutto il tempo necessario e di utilizzare tutti gli strumenti che possono aiutarti a focalizzarti.

Definisci il tuo stile

Una volta che avrai trovato risposta alle prime domande potrai ispirarti e delineare il tuo stile, creando magari una moodboard, pensando ad una palette colori del tuo profilo e scegliendo – eventualmente – di applicare un preset.

1. La moodboard

Che cos’è una moodboard?

Si tratta di una serie di immagini unite tra di loro a formare una sorta di collage che serve a mostrare in
un formato visivo un progetto.

Parlando di Instagram una moodboard serve a creare una suggestione visiva, unire fotografie e immagini ispirazionali da cui prendere spunto (e delineare eventualmente una palette colori) per ottenere un tuo stile unico e personale.

Per creare una moodboard puoi scegliere tra diversi strumenti:

  • un software specifico (per esempio Photoshop o Gimp – che è scaricabile gratuitamente)
  • Pinterest, bacheca digitale per eccellenza
  • una cartella su Instagram dove andrai a salvare le immagini che più ti ispirano e da cui vorresti prendere spunto (in questo caso consiglio di sfruttare la ricerca per hashtag o la sezione “Esplora” che già ci propone contenuti pensati per i
    nostri gusti e tarati sulle nostre ricerche ed interazioni).

2. La palette colori

Pianificare la palette significa individuare un filo conduttore cromatico che ti piacerebbe inserire nel tuo feed e che sarà un punto di riferimento utile per ottenere un’armonia complessiva tra tutte le tue foto.
Questo non significa che devi avere un feed in cui dovranno apparire solo determinati colori, ma far sì che i colori da te decisi ricorranno e ripetano nelle tue immagini, così da dare un senso di continuità a tutto.

Creare la tua palette colori ti permetterà di avere una tua firma personale che potrebbe essere
caratterizzata da diversi colori che appaiono con ricorrenza in alcune foto del feed a formare un tema o un unico colore che puoi declinare in diverse sfumature sull’intera gallery.

Il colore può apparire nello sfondo, nei soggetti ritratti o anche in alcuni dettagli.

Basta poco per creare l’armonia dei colori!

Se non sai da dove iniziare puoi partire cercando di capire qual è la tua attuale palette colori (e verificare se ti rispecchia oppure no).
Per farlo puoi usare alcuni tool online come colorkuler.com (da cui ho tratto la mia palette del momento, come puoi vedere nell’immagine a fianco)

3. Il preset

Se cerchi di dare un nuovo volto al tuo profilo Instagram probabilmente avrai già sentito parlare di preset. I presets sono impostazioni predefinite di luce e colore che puoi salvare e applicare alle tue immagini nella fase di post produzione.
Creare o avere un proprio preset significa avere un “kit” di regolazioni già definite da applicare ad ogni nostra fotografia in modo tale da unirle in un filo conduttore visivo.

I presets possono essere creati personalmente o acquistati e poi utilizzati all’interno di specifiche applicazioni (come Lightroom).

La scelta di avvalersi dell’utilizzo di uno o più presets può aiutarci ad ottenere un feed che comunichi uno stile personale: utilizzando sempre le stesse impostazioni si renderanno le fotografie più armoniose nell’insieme.

Attenzione però! Il preset non è la soluzione a tutti i problemi. Non basta applicare gli stessi parametri pre-impostati a tutte le immagini per avere un risultato di armonia e omogeneità.
Ogni qualvolta scattiamo una foto dobbiamo analizzare a priori le condizioni di luce/ombra, la composizione, i colori che inseriamo nella scena e tutte le variabili che possono entrare in gioco nel nostro scatto.
Ecco perché ogni preset va poi sempre regolato!

Se sei alla ricerca di un nuovo preset e ti piacerebbe adottarne uno dai toni caldi e cremosi, ti consiglio di dare una sbirciatina ai presets che ho creato e che sono in vendita su questa pagina Etsy.
in alternativa posso anche aiutarti nella scelta di un preset personalizzato, pensato per rendere il tuo feed unico e rispondere al tuo gusto.

Scatta e scegli le foto migliori

Una volta compiuti i primi due step e aver identificato il tuo stile, puoi iniziare a scattare foto e selezionare quelle che reputi migliori in modo tale da andare a lavorare solo sugli scatti che vorresti vedere pubblicati sul tuo feed.

Perché il punto fondamentale da tenere a mente è che non tutte le foto che ci appaiono belle possono risultare la risposta adatta alle domande che ci siamo fatti al primo passaggio di questo documento.
Molto spesso infatti mi viene chiesto “Perché non riesco ad ottenere un feed omogeneo?” e le risposte possono essere davvero molteplici ma prima di ogni cosa: curiamo la qualità dell’immagine e la coerenza con la nostra comunicazione.

Dopo questa premessa, e dopo aver idealmente selezionato le foto che vogliamo pubblicare, andiamo a lavorare in post produzione (consiglio personalmente di utilizzare app come Lightroom, Photoshop, VSCO e Snapseed che possono aiutarci
in modo complementare ad ottenere l’effetto che vogliamo raggiungere) e si può creare una preview del proprio feed utilizzando app pianificatori come UNUM, Plann o Preview (cercando su Play store o App store, puoi trovare tante altri applicazioni con questa funzionalità).
In che modo si può creare una preview? E a cosa serve?
Creare una preview (un’anteprima) della propria gallery è utile per capire come apparirebbe il nostro feed prima ancora di postare le immagini. Questo passaggio può essere fondamentale in quanto permette di lavorare in anticipo sugli
accostamenti, capire se le foto selezionate sarebbero in armonia tra loro e definire cosa postare prima o dopo secondo il nostro piano editoriale.

Ora non ti resta che provare a mettere in pratica i suggerimenti seguendo i passi elencati. Perciò: carta e penna alla mano, oppure pc, smartphone e via libera alla ricerca e alla definizione dello stile del tuo feed!