Come migliorare l’engagement su Instagram

Se sei su Instagram con lo scopo di aumentare i tuoi contatti, comunicare efficacemente con il tuo target o relazionarti con potenziali clienti, probabilmente avrai letto molto in merito all’argomento engagement sui social.
Si parla spesso di engagement e coinvolgimento perché Instagram, come tutti i social in generale, si basa sulle relazioni tra persone e, per ottenere risultati soddisfacenti, bisogna trovare modi sempre nuovi per coinvolgere il pubblico a cui ci rivolgiamo.

Come fare? Come capire effettivamente quali strategie mettere in atto e soprattutto cosa fare di concreto per aumentare il coinvolgimento dei tuoi followers su Instagram? Con questo articolo cercheremo insieme di rinnovare la vitalità del tuo profilo.

Prima però partiamo dalle basi.

Che cos’è l’engagement?

Potremmo definire l’engagement rate come il tasso di coinvolgimento degli utenti, determinato e misurato dalle loro interazioni verso i nostri contenuti: i like prima di tutto, ma anche le interazioni nei commenti e le condivisioni.

Certamente questi sono parametri che possiamo facilmente monitorare ed analizzare interpretando le statistiche dei nostri post e account, tuttavia non possiamo controllare le azioni dei nostri followers per ottenere un riscontro.
Quello che possiamo fare è mettere in piedi una strategia ben precisa, andando a stimolare la conversazioni con i nostri lettori, facendo emergere la nostra identità e il valore di quello che offriamo.

Come si può fare tutto questo? Lavorando sui contenuti.

Poniamoci innanzitutto delle domande:

  • Chi è il nostro target? A chi ci rivolgiamo?
  • Cosa vogliamo ottenere con la nostra presenza su Instagram?
  • Come vogliamo collocarci nella mente delle persone che ci seguono?
  • Per cosa vogliamo distinguerci?
  • Ma soprattutto: di che cosa siamo esperti? Su quali argomenti possiamo effettivamente dire di avere competenze?

Step 1: l’analisi

Per poter creare un content planner efficace e capire quali contenuti riescono a tenere alto il tasso di engagement del tuo profilo, occorre prendere del tempo per fare analisi e prendere qualche appunto.
So che questa parte può sembrarti noiosa e avrai l’impulso di saltarla a piedi pari, però sappi che fare un’analisi accurata ti permetterà di essere molto più efficace (e risparmiare tanto tempo) quando passerai alla parte creativa.

Prima di entrare nel vivo dell’attività creativa, ecco quali sono alcuni degli elementi che è opportuno tenere in considerazione e su cui ti consiglio di soffermarti con attenzione:

  • Analizza le statistiche dei tuoi post per poter appuntare quelli che hanno funzionato meglio (in base al numero di like, condivisioni, visualizzazioni e commenti). Ti consiglio di farlo proprio con carta e penna in modo tale da fissare tutto anche a livello visivo.
  • Tieni traccia dei temi che hanno avuto più riscontro (e che hanno quindi suscitato più coinvolgimento). Cerca di andare in profondità: come è scritta la caption nei post che hanno avuto successo? Che tipo di foto hai utilizzato? Hai inserito call to action? Hai posto domande?
  • Appunta gli orari e i giorni in cui riscontri più interazioni e fallo in maniera continuativa per capire se c’è un trend ed escludere fattori di casualità
  • Cerca ispirazione e analizza i tuoi competitor: aiutati con hashtag che appartengono alla tua nicchia e con parole chiave da digitare direttamente nel motore di ricerca interno ad Instagram. Ricorda che si tratta di trovare ispirazione… dovrai sempre mettere in gioco la tua originalità e creatività per differenziarti!

Step 2: i contenuti

Eccoci arrivati alla creazione dei contenuti, un passo fondamentale alla base di ogni strategia social non solo perché andrai a fare luce sugli argomenti di cui vuoi parlare, ma anche perché creerai contenuti di valore che ti permetteranno di consolidare l’interazione e il coinvolgimento della tua audience.

Ecco allora alcune tips per variare il tuo content planner e migliorare l’engagement rate del tuo profilo Instagram:

  • Crea contenuti che possono essere salvati
    Instagram si sta sempre di più affermando come luogo in cui formarsi e da cui attingere informazioni utili. Per questo può essere interessante creare rubriche a tema legate ai tuoi interessi/competenze o in generale contenuti che i tuoi follower possono consultare più volte, come tutorial, ricette, risorse gratuite ecc.
  • Cura ogni singola immagine
    Non dimenticare mai che Instagram è un social visivo e la prima cosa che cattura la nostra attenzione e ci spinge a soffermarci su un post è proprio la fotografia. Tieni d’occhio la qualità dei tuoi scatti e scegli un editing che ti rispecchi
  • Sfrutta le caption
    Lo sapevi che anche il tempo trascorso da un utente su un tuo post è un fattore di coinvolgimento? Prenditi del tempo per creare uno stile comunicativo personale e riprendi in mano le tue annotazioni per riprodurre ciò che hai notato essere fonte di un maggiore coinvolgimento.
  • Utilizza il potere delle Instagram Stories
    Le Stories di Instagram rappresentano uno strumento molto efficace per creare una relazione diretta con gli utenti, incentivando l’interazione e dando vita ad una community solida e fedele. Pubblicando stories con costanza offri al tuo pubblico contenuti freschi, e stimoli le persone a tornare sul tuo profilo per avere tue notizie. Per farlo al meglio non dimenticare di alternare immagini a video, stimolare conversazioni attraverso lo strumento domande, usare il potere comunicativo degli adesivi e curare l’estetica con template originali.
  • Smuovi le emozioni
    Ogni immagine condivisa e ogni parola utilizzata nei nostri contenuti ha un valore fortissimo: ci consentono di entrare in contatto profondo con chi ci legge e creare una relazione autentica.